I gruppi di condivisione

Gruppo Emozionando

Io non ho bisogno di denaro.

Ho bisogno di sentimenti

di parole, di parole scelte sapientemente,

di fiori detti pensieri, di rose dette presenze,

di sogni che abitino gli alberi, di canzoni che facciano

danzare le statue… (Alda Merini)

 

Scarica il volantino

Noi pensiamo che essere felici significa anche aver deciso di guardare oltre le nostre imperfezioni.

Pensiamo che essere felici significa anche aver deciso di non scusarsi più per aver mostrato le proprie emozioni, gioiose, tristi o scomode che siano, poiché se continuiamo a farlo ci scusiamo in realtà della verità.

Noi pensiamo che le emozioni in fondo sono tutto ciò che possediamo, perché non basta tutto l’oro del mondo per accaparrarsi un soffio di tenerezza.

Se pensi questo anche tu, ti aspettiamo all’Associazione Gruppo Alice di Saronno in via Parini 54. La partecipazione è libera e gratuita, ed è possibile anche partecipare a un singolo incontro.

 

Incontri di gruppo del martedì, ogni due settimane, alle 20.45:

26 settembre – 10 e 24 ottobre – 7 e 21 novembre – 5 e 19 dicembre

Scrivici per saperne di più sul Gruppo Emozionando

Nome *

Indirizzo email *

Tel./cell.

Oggetto

Il tuo messaggio *

* La compilazione di questo campo è obbligatoria

Gruppo Leggendo

Passeggiando tra le righe dei nostri incontri pomeridiani
e cogliendo di ognuno le variegate riflessioni,
confrontiamo i nostri vissuti,
lasciando che il viaggio prosegua sulle ali delle emozioni.

“Oceano Mare” di Alessandro Baricco

scarica il volantino

“Oceano mare” racconta del naufragio di una fregata della marina francese, molto tempo fa, in un oceano. Gli uomini a bordo cercheranno di salvarsi su una zattera. Sul mare si incontreranno le vicende di strani personaggi. Come il professore Bartleboom che cerca di stabilire dove finisce il mare, o il pittore Plasson che dipinge solo con acqua marina, e tanti altri individui in cerca di sé, sospesi sul bordo dell’oceano, col destino segnato dal mare. E sul mare si affaccia anche la locanda Almayer, dove le tante storie confluiscono. Usando il mare come metafora esistenziale, Baricco narra dei suoi surreali personaggi, spaziando in vari registri stilistici.

Ti aspettiamo all’Associazione Gruppo Alice di Saronno in via Parini 54: la partecipazione è libera e gratuita, ed è possibile anche partecipare a un singolo incontro.

Calendario incontri, ore 15.30:

sabato 16 e 30 settembre – sabato 7 ottobre – domenica 22 ottobre – sabato 11 e 25 novembre – sabato 9 dicembre

 

Scrivici per saperne di più sul Gruppo Leggendo

Nome *

Indirizzo email *

Tel./cell.

Oggetto

Il tuo messaggio *

* La compilazione di questo campo è obbligatoria

Giovaninsieme

amicizia

Attività per ragazzi dai 15 anni in su, a cura dei volontari del Gruppo Alice con il sostegno di Dario Tomasoni.

Ogni due sabati, dalle 14,30 alle 17.30; a partire da sabato 14 ottobre

Calendario incontri

I giovani sono un concentrato di energia, vitalità ed entusiasmo. Anche chi soffre di lievi disabilità racchiude in sé grandi risorse che meritano di essere valorizzate. Per questo il Gruppo Alice ha pensato di offrire uno spazio ricreativo destinato ai ragazzi dai 15 anni in su, con l’obiettivo di creare un gruppo paritario, dove le differenze diventano una ricchezza. Solo così, infatti, si possono sperimentare vera amicizia e inclusione ed è questo che fa di un insieme di persone un “gruppo” nel vero senso del termine.

Nel corso dell’anno 2016/2017 il gruppo ha partecipato al laboratorio di improvvisazione teatrale e scrittura creativa con l’obiettivo di stimolare la creatività di ogni partecipante all’interno di un gruppo. Durante questa edizione è stato possibile sperimentare per ogni partecipante l’esperienza di conduzione nel momento iniziale di ogni incontro. Ognuno ha avuto la possibilità di proporre attività e giochi ai propri compagni. Nel mese di Maggio 2017 è stata vissuta da gran parte del gruppo l’esperienza di residenziale nella quale sono state proposte attività da tutti i partecipanti.

Si propone per l’anno 2017/2018 un progetto sulle emozioni legato alla storia di Pinocchio. Attraverso l’analisi dei personaggi e degli ambienti della storia ogni partecipante avrà la possibilità di entrare in relazione con le proprie emozioni e con le emozioni altrui. Ad ogni incontro di laboratorio verrà analizzato un capitolo del libro e di conseguenza verranno conosciuti i diversi personaggi. Ad ogni capitolo della storia corrisponderà un capitolo della storia di ogni personaggio partecipante.

Al termine i partecipanti metteranno insieme i vari capitoli della propria esperienza vissuta e formeranno una vera e propria storia di gruppo che andrà in scena nel mese di Novembre 2018. Il laboratorio avrà la durata di un anno solare per permettere di vivere a pieno l’esperienza di lavoro sulla costruzione di una vera e propria storia teatrale. La cadenza degli incontri sarà quindicinale ma solo una volta al mese sarà presente il conduttore del progetto Tomasoni Dario.

Nei restanti incontri i partecipanti lavoreranno sul medesimo tema ma con attività proposte dai partecipanti stessi concordate con il conduttore prima dell’avvio del laboratorio.

Calendario

  • Sabato 23 Settembre 2017 incontro di condivisione
  • Sabato 14 Ottobre 2017 con Dario
  • Sabato 28 Ottobre 2017 con volontari
  • Sabato 4 Novembre con Dario
  • Sabato 18 Novembre 2017 con volontari
  • Sabato 2 Dicembre 2017 con Dario
  • Sabato 16 Dicembre 2017 con volontari
  • Sabato 13 Gennaio 2018 con Dario
  • Sabato 27 Gennaio 2018 con volontari
  • Sabato 10 Febbraio 2018 con Dario
  • Sabato 24 Febbraio 2018 con volontari
  • Sabato 10 Marzo 2018 con Dario
  • Sabato 24 Marzo 2018 con volontari
  • Sabato 07 Aprile 2018 con Dario
  • Sabato 21 Aprile 2018 con volontari
  • Sabato 12 Maggio 2018 con Dario
  • Sabato 26 Maggio 2018 con volontari
  • Sabato 09 Giugno 2018 con Dario
  • Sabato 22 Settembre con Dario
  • Sabato 13 e Sabato 27 Ottobre 2018 con Dario per sistemazione spettacolo
  • Novembre 2018 SPETTACOLO

Le date delle formazioni saranno concordate in seguito.

Scrivici per saperne di più sul Gruppo Giovaninsieme

Nome *

Indirizzo email *

Tel./cell.

Oggetto

Il tuo messaggio *

* La compilazione di questo campo è obbligatoria

Famiglie in rete

faminrete

Capire, condividere e affrontare il disagio della tossicodipendenza in famiglia

La motivazione a creare un gruppo rivolto ai parenti di persone con problemi di tossicodipendenza nasce in primo luogo dalla storia del Gruppo Alice, impegnato attivamente fin dagli anni Ottanta in quest’area di intervento.

La tossicodipendenza è sempre molto diffusa nel nostro territorio e i familiari dei soggetti in carico ai servizi hanno bisogno di un sostegno concreto per far fronte a disagi e difficoltà. Alla luce di queste considerazioni, il Gruppo Alice ha pensato di mettere a frutto l’esperienza e le risorse di volontariato che possiede, con l’intento di realizzare un progetto di supporto destinato ai parenti di persone tossicodipendenti e di affiancare nel modo più efficace possibile il lavoro dei servizi territoriali.

Il gruppo “Famiglie in rete” è condotto da volontari del Gruppo Alice che lavorano in qualità di psicologi esperti nell’ambito di intervento descritto. L’attività del gruppo si articola in tre livelli. Il primo, spesso definito “psico-educativo”, è volto a rendere i familiari più consapevoli delle principali problematiche legate alla presenza quotidiana di un paziente tossicodipendente, e si basa su metodologie di tipo cognitivo-comportamentale. Il secondo livello, di matrice “sistemico-relazionale”, ha lo scopo di favorire dinamiche familiari più funzionali, atte anche a facilitare il lavoro dei servizi territoriali. Infine il terzo livello, detto “supportivo”, si propone di offrire un sostegno emotivo alle famiglie in difficoltà, puntando più sul mutuo che sull’intervento diretto da parte degli psicologi conduttori.

A chi si rivolge

Il progetto si rivolge a genitori, partner, fratelli e figli maggiorenni di soggetti con problematiche di tossicodipendenza, su invio dei servizi specialistici che hanno in carico il paziente. Il gruppo prevede un numero minimo di 10 partecipanti, fino a un massimo di 20. Eventuali richieste aggiuntive potranno dare avvio a due gruppi paralleli. Si prevedono momenti di raccordo con gli operatori dei servizi invianti, al fine di articolare meglio l’intervento e ricevere feedback sull’efficacia dello stesso.

Tempi e modalità di invio

La cadenza del gruppo è quindicinale, nel 2017 il mercoledì sera dalle 20.30 alle 22.00, presso la sede dell’Associazione Gruppo Alice a Saronno in via Parini 54 – 21047 Saronno (VA). Si può partecipare al gruppo previo contatto e colloquio conoscitivo con gli organizzatori. Sono previsti momenti di monitoraggio e supervisione tra conduttrici e osservatori a cadenza bimestrale.
Il gruppo è condotto da due psicologhe psicoterapeute:
Dott.ssa Simona Torresin, responsabile di comunità terapeutica
Dott.ssa Benedetta Franchi, con esperienza pluriennale nella conduzione di gruppi di pazienti e familiari presso comunità terapeutiche di recupero.
È inoltre prevista la collaborazione di altri volontari sempre del gruppo Alice e dell’ASVAP, con il ruolo di osservatori/facilitatori.

Prossimi incontri, di mercoledì ore 20.30 presso la sede del Gruppo Alice, in via Parini 54 – Saronno:

13 e 27 settembre – 11 e 25 ottobre – 8 e 22 novembre – 6 e 20 dicembre

 

Scrivici per saperne di più sul Gruppo Famiglie in rete

Nome *

Indirizzo email *

Tel./cell.

Oggetto

Il tuo messaggio *

* La compilazione di questo campo è obbligatoria

Cos’è famiglia?

Ognuno di noi ha un legame con altri esseri umani, e all’interno di una famiglia, con le persone che ci stanno attorno, abbiamo rapporti gli uni con gli altri che chiamiamo “relazioni familiari”. Queste relazioni a volte ci creano problemi e difficoltà, ma possono diventare opportunità e risorse, quando riusciamo a gestirli al meglio, attraverso l’amore, l’educazione e il sostegno reciproco.

Nuovo ciclo di incontri di gruppo sulle relazioni in famiglia, condotto da due nostre esperte in “Metodi Attivi”:

Giovedì ore 20.45

12 e 26 ottobre – 9 e 23 novembre – 14 dicembre

I “Metodi Attivi” , che derivano dallo psicodramma classico di J.L.Moreno, sono tutti quegli approcci esplorativi e linguaggi espressivi che favoriscono l’emergere creativo e spontaneo di tutte quelle parti di sé e dei vissuti che spesso sono mascherati, perché mediati dalla ragione. I “Metodi attivi”, come dice la parola stessa, sono una metodologia utilizzata prevalentemente nel lavoro di gruppo, che privilegia l’azione rispetto alla parola, il fare piuttosto che il pensare, il sentire i propri vissuti piuttosto che il semplice ricordarli. La parola, il pensiero e la razionalità subentrano solo in un secondo momento per integrare il vissuto emotivo legato all’evento con il ricordo dello stesso. L’attivazione del corpo favorisce la mescolanza tra percezioni dei vissuti, ormai sopite, e ricordi.

Scarica il volantino

Ecco alcuni argomenti emersi dalle richieste dei partecipanti, e che verranno affrontati nei diversi incontri:

Ascolto, comunicazione, dialogo, condivisione: Capire e farsi capire – Capire la diversità – Costruire e coltivare

Il conflitto: Litigare bene – Come dire di no

La nostra esperienza di figli adolescenti

Autostima in famiglia: Senso di Colpa – Senso di soffocamento

Cos’è famiglia, oggi?

Il rapporto di coppia, le separazioni, la famiglia allargata.

Ruolo del padre e della madre.

Valori da trasmettere ai figli – La famiglia di origine – I nonni…

Adolescenti: La rabbia – Comportamenti aggressivi – Rifiuto delle regole.

 

Potete suggerire gli argomenti che più interessano, o intervenire con osservazioni.

Scrivici per saperne di più su Cos’è famiglia

Nome *

Indirizzo email *

Tel./cell.

Oggetto

Il tuo messaggio *

* La compilazione di questo campo è obbligatoria

Richiedi informazioni sull’attività che ti interessa